Fascismo fai da te

bandiera.jpgA proposito delle polemiche sulla “vera” interpretazione del Fascismo sarà il caso di fare un po’ di chiarezza e di contestare quelle interessate che pregiudizialmente ne illuminano alcuni aspetti e, altrettanto pregiudizialmente ne adombrano e ne oscurano altri. Innanzi tutto facciamo notare che il fascismo NON è stato un continuum ideologicamente omogeneo, ma una serie di posizioni in evoluzione ( come era nella matrice, nel dna del Fascismo stesso ).

 

Certamente, tanto per spiegarci, il Fascismo del 1919 non era quello del 1935 e non era quello della R.S.I. così come il Mussolini del 1919 non era quello del 1944 e chi contesta questa verità dimostra di non avere mai capito né cosa fu il Fascismo, né chi fu Mussolini ed a lui non vale la pena di cercare di spiegare.. Noi, tanto per intenderci, siamo i Fascisti della R.S.I. quella di “Italia, Repubblica, Socializzazione” che consideriamo l’apoteosi ideale e storica del Fascismo quando, libero dai laccioli della monarchia, della borghesia e della chiesa, poté ritornare ad essere pienamente se stesso e realizzare quelle riforme che da sempre erano state nel cuore del Duce mentre giudichiamo il Fascismo precedente come il risultato di un compromesso necessario in una situazione complessa, ma che aveva impedito la completezza della realizzazione del suo progetto ideale. Certo, nonostante una tale situazione il Fascismo riuscì a cambiare l’Italia ed in parte gli italiani cui diede la più ampia messe di riforme sociali e legislative di tutta la loro storia, ma dovette anche accettare compromessi che annacquarono in parte la sua impronta ideale. Oggi, a fronte delle polemiche e delle interpretazioni di comodo pigiate a forza nei ragionamenti di alcuni pseudo fascisti che ancora vogliono forzare nel sacchetto delle loro interessate convinzioni la vera natura del Fascismo ci sembra di essere al Concilio di Trento laddove si proclamavano alcune verità e se ne nascondevano altre scomode ( come nepotismo, corruzione, incesto, simonia, ecc. ecc ) per riparare in qualche modo lo sconquasso di Lutero, ma senza cercare di rispettare né verità, né onestà intellettuale, né la fede in Dio. Sul e del Fascismo si è detto e scritto da più fonti, di tutto e di più. Ciascuno estrae una parte dal tutto e la sventola come se fosse il tutto per dimostrare che ha ragione e per soddisfare l’ambizione personale e la libidine intellettuale. A noi tutto ciò non interessa e continueremo a lottare, nei limiti delle nostre modeste forze, per affermare la validità delle idee e soprattutto delle realizzazioni che il Fascismo Repubblicano ha saputo mettere in opera e che speriamo possano essere la chiave del nostro futuro! Siamo i figli del Fascismo del’equità sociale, della limitazione del potere del capitale, degli operai nei consigli di amministrazione delle aziende, della partecipazione diretta al governo del Paese ( che era lo stadio ultimo e definitivo previsto dalla Socializzazione), del premio e della selezione per il merito e ce ne fottiamo di chi si sente aristocratico solo perché ha letto qualche libro e si sente di fare il “maitre a penser” su tutto ed a tutti..! “Fascismo è azione che precede il pensiero”

 

Alessandro Mezzano

Fascismo fai da teultima modifica: 2012-04-11T13:38:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento