Bossi nella palta

bossi-dito2.jpgDopo le sue dimissioni da segretario della lega, tutti i commentatori giornalistici e televisivi fanno a gara per commiserare l’uomo e per evidenziare il “dramma umano” di Umberto Bossi che ha avuto “dignità, senso di responsabilità e coraggio” nell’affrontare una situazione che lo vedeva coinvolto direttamente e tramite la sua famiglia in affari sporchi di appropriazione indebita.

Nessuno invece ha ricordato quando Umberto Bossi, per molto meno, elargiva a destra ed a manca tioli di mafioso, di ladro, di corrotto, e via insultando o quando rispondeva alle domande imbarazzanti alzando il dito medio o facendo il gesto dell’ombrello…. Noi non vogliamo unirci al coro dei farisei strappalacrime dell’ultima ora e dichiariamo, a costo di passare per disumani senza cuore, che a fronte dell’antipatia e del disprezzo che Bossi ha sempre suscitato in noi a causa delle sue posizioni razziste, antipatriottiche, stupidamente supponenti ed asociali, siamo molto contenti di vederlo oggi annaspare nella vergogna e nella sconfitta e nel vedere ritorcersi contro di lui tutta la malignità ed il malanimo che egli ha dimostrato verso gli altri! La nemesi lo ha colpito e noi plaudiamo al destino che ogni tanto presenta il conto a fronte di tanti mascalzoni che invece la fanno sempre franca. Tutte le accuse ( fondate ) che lui e la lega rivolgevano alla classe politica in generale assumendo per se il ruolo dei puri e dei diversi, si sono rivelate addossabili a Bossi ed alla lega: corruzione, appropriazione indebita di denaro pubblico, clientelismo, “familismo amorale”, collusione con le mafie, ecc. ecc. Un partito che aveva assunto come bandiera la sua “diversità” e la lotta senza quartiere ai peccati della politica di questa democrazia bacata, non appena raggiunto Roma ed il potere ha fatto presto ad adeguarsi ed a conformarsi dimostrando nei fatti quanto fosse vuota e bugiarda la sua propaganda. Un segretario politico che tollerava tutto ciò nel proprio partito, se sapeva è un mascalzone e un delinquente e se non sapeva ( ma ne dubitiamo ) è un imbecille. Oppure è entrambe le cose !!! Siamo comunque felici che alla fine lo sporco sia venuto allo scoperto e che si sia potuto capire che coloro che si spacciavano per verginelle in realtà erano delle puttane ..!!

  Alessandro Mezzano

Bossi nella paltaultima modifica: 2012-04-07T06:22:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento