Ma quale democrazia?

 Ma quale democrazia.jpgNel 1945, dopo la disfatta del “male assoluto” ( il Fascismo di Finiana memoria ..) che oppresse l’Italia portando agli italiani la messe di riforme popolari le più rivoluzionarie che esso avesse mai avuto in tutta la sua storia ed uno stato sociale all’avanguardia dei tempi di cui ancora oggi essi godono, i “padri nobili” della politica, insediati al potere dalle baionette straniere delle nazioni plutocratiche, e giudaico-massoniche, scrissero la costituzione ed instaurarono questa democrazia che ancora oggi regge il Paese.

Democrazia, come dice la parola stessa, significa “Governo del popolo” ( Demos.. Kratos..) e quindi auto governo del popolo che diventa l’unico soggetto nel quale risiede legittimamente la “Sovranità”! I “Costituenti” padri nobili, scolpirono le regole che riguardano i rapporti tra i cittadini e le istituzioni ed organizzarono i tempi ed i modi attraversi i quali la volontà popolare si sarebbe espressa per delegare al Parlamento l’autorità di governare il Paese tramite le Leggi emanate e tramite un governo che godesse la fiducia del parlamento stesso. Tutto apparentemente perfetto, semplice, cristallino, onesto, assolutamente condivisibile se non fosse per alcuni piccoli, ma significativi particolari che nascondevano all’interno della magnificenza di un simile frutto il baco che lo avrebbe fatto marcire..!! Perché gli sbadati “padri nobili”, nello scrivere le regole di questa democrazia si dimenticarono che la sovranità era del popolo ed omisero di fare sì che questo ( il popolo ) conservasse tale sovranità tramite il potere di controllare man, mano, l’operato del parlamento e delle istituzioni onde evitare che si varassero delle ingiuste, liberticide, “ad personam”, o comunque contrarie all’interesse generale per favorire solo interessi particolari. Si scordarono, gli sbadati, di fare sì che la democrazia fosse anche “Partecipativa” almeno tramite organi popolari di controllo tanto da condizionare l’operato del parlamento, delegato dal popolo al potere, a non agire contro gli interessi del popolo stesso. Non stiamo qui a discutere sul dettaglio dei modi nei quali ciò si sarebbe potuto realizzare. Non che non si potrebbe fare, ma non è questa l’occasione né il contesto. Qui vogliamo semplicemente sottolineare che NULLA fu pensato e fatto per fare in modo che la Democrazia ( governo del popolo ) fosse veramente quello che il nome significava e che invece si instaurò un’oligarchia di gruppi di interessi che si inserì nei Partiti Politici, si impadronì del Parlamento e sgovernò da allora con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti !! Noi siamo convinti che non di una dimenticanza si trattò, ma bensì di un piano preordinato e che le volpi che presero il potere evitarono accuratamente di chiamare i cani a controllare il loro operato. Al popolo l’illusione di comandare tramite un tratto di matita su di una scheda elettorale ogni cinque anni, ai vampiri politici il potere di potersi fare gli affaracci loro alla faccia della “sovranità popolare” e con buona pace della democrazia ..!!

 

 Alessandro Mezzano

Ma quale democrazia?ultima modifica: 2012-03-30T05:11:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento