Berlusconi e i Giudici

legge_mutui.jpgSe gli italiani non fossero questo popolo di minchioni accecati dal canto delle sirene politiche e conservassero una minima capacità di ragionamento critico autonomo anziché abbeverarsi solamente ai distributori di idee preconfezionate gestiti da elementi come Emilio Fede, Bruno Vespa, Vittorio Feltri o l’oca di Ligonchio, potrebbero oggi fare una constatazione ed un confronto tra ciò che va maldicendo Berlusconi da anni contro la magistratura e quanto essa invece sta facendo, specie negli ultimi mesi, a favore dei Cittadini, del Paese e della giustizia. Berlusconi DICE che la magistratura é politicizzata, che é diretta dall’opposizione ( e già qui, quand’anche ci fosse un minimo di verità ci si dovrebbe domandare perché mai la magistratura, che opera nel campo del diritto e della giustizia, si farebbe dirigere dall’opposizione anziché da Berlusconi che in Italia ha i soldi per comperare ed ha comperato, quasi tutti..), che vuole ribaltare la volontà degli elettori, che mente e trama a suo danno mentre egli è innocente e puro come un giglio.

Berlusconi NON DICE che le accuse contro di lui sono talmente solide da averlo costretto a fabbricarsi una pletora di leggi su misura cancellando reati, dimezzando i tempi di prescrizione, creando degli scudi come quello del “lodo Alfano” ( bella coppia, quella di Alfano con Ghedini, di famigli super pagati per tramare, loro sì, contro la legge, contro la giustizia, contro il diritto e contro la costituzione ). Berlusconi NON DICE che senza quelle leggi, e senza quegli scudi, egli non sarebbe più lì a fare il presidente del Consiglio e ad esibirsi in servili colloqui al G-8, ma si limiterebbe, come qualsiasi cittadino che avesse infranto la legge, a conversare con i suoi colleghi di detenzione durante l’ora d’aria in qualche penitenziario. La magistratura NON DICE genericamente e senza prove ( come fa Berlusconi a loro riguardo ) che Berlusconi commette reati ed é colluso e corrotto, ma fornisce indizi, prove e testimonianze che lo confermano, salvo poi a trovarsi la strada sbarrata da quelle famose leggi su misura che i deputaticamerieri di Berlusconi si affannano ad approvare dedicando a questa bisogna gran parte del loro tempo di parlamentari. La magistratura AGISCE decimando, in collaborazione con le forze dell’ordine, le mafie con centinaia di arresti di quei delinquenti con i quali il braccio destro di Berlusconi Dell’Utri ha rapporti di affari e di “famigliarità”. La magistratura AGISCE rischiando ogni giorno la vita assieme alle forze dell’ordine per fare si che i capi delle mafie smettano di colludere con i politici di Berlusconi del potere centrale e di quello periferico accaparrandosi appalti in cambio di denaro e voti. E non ci venga a dire Berlusconi o qualcuno del suo governo che é merito del governo se la magistratura riesce a fare quanto sta facendo contro le mafie perché, come Berlusconi ben sa e come non vorrebbe che fosse, la magistratura é per ora INDIPENDENTE dal potere politico e meno male che lo é perché se no, i Dell’Utri e gli altri politici ” amici degli amici” farebbero di tutto per aiutare i mafiosi ed intralciare la Magistratura..! Non ci vorrebbe neppure una grande quantità di cervello per capire, dal confronto, come stanno veramente le cose, ma, come sempre, la quantità é inversamente proporzionale alla qualità e, come dicono a Milano,: ” la mader d’i pirla l’é semper pregna “..

 

Alessandro Mezzano

 

Berlusconi e i Giudiciultima modifica: 2010-07-15T06:40:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento