LA CAMPANA DI SANTA CATERINA

540953208.jpgLeggenda di particolare attrazione, fu tramandata dall’avvenimento dell’attacco turco.

Si racconta che su uno scoglio, chiamato Santa Caterina, sito in prossimità dell’attuale educandato Gesù e Maria, era posta, leggermente al disopra del livello del mare, una campana risultante dalla fusione di argento, rame ed ottone.

Questa, al levarsi delle onde, veniva colpita ed emetteva suoni striduli e di varia intensità a seconda dei pericoli che poteva presentare il mare agitato.

I marinai adusi a recepire tali segnalazioni acustiche, vagliavano la situazione, senza peraltro uscire ad osservare il mare per decidere se intraprendere o meno il lavoro della giornata.

Un comandante turco, abituato alle prede di guerra, pose la sua attenzione sulla campana e, ritenendola a ragione di rilevante valore, decise di caricarla su un bragozzo per portarla fino al vascello ancorato al largo.

La piccola imbarcazione, all’atto del carico sballottata dal rollio si inclinò fortemente per il maggior peso della campana che si rovesciò e finì in fondo al mare.

Gli anziani narrarono che hai pescatori fino ai tempi recenti sembrò di udire ancora durante le mareggiate, il sonoro avvertimento della campana di Santa Caterina.

LA CAMPANA DI SANTA CATERINAultima modifica: 2008-07-30T15:02:06+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento