SBARCO DEGLI INGLESI


2038341604.jpgEROICA DIFESA DEGLI ABITANTI

Nel 5 giugno 1808, vigendo il blocco marittimo bandito da Napoleone I, tre bastimenti da guerra, allo scopo di rifornirsi di vettovaglie, comparvero nelle acque di Termoli, scendendo in mare 17 lance munite di cannoncini, per tentare uno sbarco ed assalire il paese; ma esse, appena avvicinatesi sotto le mura, furono accolte da un ben nutrito fuoco di moschetteria, che cagionò loro non poche perdite, tanto che si videro costretti a rinunciare all’impresa.

Tale tentativo venne ripetuto, il 10 maggio 1813 da una squadra inglese, che mise in mare alcune imbarcazioni e tentarono uno sbarco a Termoli.

Mentre le navi tiravano cannonate sulla piccola città, alcune delle quali colpirono la monumentale Cattedrale ed il Castello; gli abitanti di Termoli come già in altre occasioni contro i turchi e contro gli austriaci, si mostrarono anche questa volta eguali e se stessi nel difendere i patri lari, aiutati dal piccolo presidio di ausiliari, con un buon numero di colubrine, oppongono una valida difesa, finchè riescono ad impedire lo sbarco, facendo alcuni prigionieri, tra cui un comandante.

SBARCO DEGLI INGLESIultima modifica: 2008-07-22T19:37:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento