La Trasparenza Amministrativa e i…………”CARTELLI”

1La trasparenza amministrativa è stata nell’ultima tornata elettorale comunale, uno dei pilastri della campagna elettorale del sindaco Sbrocca che dichiarava pubblicamente :”Farei di tutto per far si che l’attività amministrativa sia un’attività…con un controllo da parte dei cittadini”. Lo stesso avv. Sbrocca divenuto sindaco però, si appella all’art. 107 del TUEL che per i suoi effetti, gli impedisce di intervenire su un Dirigente, a mio avviso, responsabile del mancato rilascio di una copia di documentazione, nella fattispecie di una fattura. E’ opportuno precisare che la 2“Trasparenza Amministrativa” non rappresenta una promessa elettorale ma è un OBBLIGO sancito dalla legge. Premesso questo, in data 07 giugno 2016 il sottoscritto ha inoltrato una richiesta al Segretario Generale dott. Vito Tenore responsabile della Trasparenza Amministrativa e responsabile dell’ Anticorruzione, finalizzata ad ottenere copia dei contratti di subappalto tra la Te.Am assegnataria dei lavori di pulizia delle spiagge del litorale termolese e l’azienda subappaltatrice che li ha eseguiti. Sono passati quasi 5 mesi dalla richiesta 3senza averne ottenuto uno straccio di risposta.
Ritengo che questa documentazione sia importante per comprendere le ragioni che hanno indotto l’amministrazione comunale, presieduta dal sindaco Sbrocca, ad affidare sistematicamente i lavori alla Te.Am in virtù di un opzione contrattuale NON VINCOLANTE considerato che i lavori venivano da quest’ultima ceduti sistematicamente in subappalto. Questo doppio passaggio a chi ha giovato? Sicuramente non ai cittadini. E’ altresì importante per comprendere le ragioni per le quali il Dirigente del Settore Sicurezza Ambientale, lo stesso Segretario Generale, abbia affidato alla ditta Co.Na.S di Termoli la fornitura: di n. 2 pali di castagno opportunamente trattato; la posa in opera di n. 7 pali sulle spiagge libere, ciascuno con un cartello montato; la posa in opera sull’arenile di n. 6 segnali metallici di divieto di balneazione 60×90 cm ciascuno con il suo palo, che andranno ritirati presso il deposito comunale (stralcio Determinazione nrg 1055 del 14/07/2016) tenuto conto che tra gli obblighi contrattuali (Servizi opzionali) previsti la Te.am vi era la : fornitura e posa in opera di pali in legno con cartelli indicanti l’assenza del servizio di salvataggio o il divieto di balneazione ove previsti in ragione presumibilmente di 50 (CINQUANTA).
Non ci resta che sollecitare l’onnipresente Segretario, anche se siamo già in grado di esprimere un giudizio sulle sue scelte…..

P.s. C’è tempo per tutte le cose
Ciro Stoico

La Trasparenza Amministrativa e i…………”CARTELLI”ultima modifica: 2016-10-27T18:20:42+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento