Signor sindaco…acqua in bocca parte II

12654544_990036404411836_4501978753928325335_nSindaco Sbrocca dopo i fatti di questi ultimi giorni, di “CARO” è rimasto soltanto Il costo a carico dei poveri cittadini…sempre più disorientati dalle sue performance negative…comunque esordire con “Cari Cittadini…..ci scusiamo”, dopo che per giorni la cittadinanza, bambini compresi, ha utilizzato un’acqua NON potabile, lo reputo davvero di cattivo gusto. Lei, nella doppia veste di sindaco e presidente del Cosib, entrambe profumatamente pagate, non può NON sapere e nemmeno può giustificarsi con un laconico “non sono un tecnico”. I valori rilevati di cloriti (biossido di cloro) negli ultimi giorni, era al limite e per questi motivi era doveroso adottare tutte le precauzioni per ridurre al minimo l’utilizzo dell’acqua . Sebbene il limite massimo di clorito consentito è 700 (in condizioni di potabilità si attestano su 50/100) non credo che un “addetto ai lavori” possa consentire utilizzi con valore di cloriti pari a 600. Fortunatamente a sopperire alla totale incapacità di questa amministrazione ci hanno pensato le MAMME che grazie ai social network, sono riusciti dove Lei ha ancora una volta miseramente FALLITO. Sindaco Sbrocca sono stati eseguiti esami presso i laboratori del COSIB sull’acqua? Lei era a conoscenza dei dati ? Da cittadino le chiedo, eviti di utilizzare il termine Cari…almeno questa forma di rispetto ce la deve…la pretendiamo.

Gli Stoici Indignati…..

Signor sindaco…acqua in bocca parte IIultima modifica: 2016-01-29T10:03:49+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento