Sindaco avv. Angelo Sbrocca la TRASPARENZA……”dov’ E’ ?” PARTE II

1A seguito della richiesta dell’associazione Unitre intesa ad ottenere il permesso all’utilizzo di n° 5 aule della scuola media Schweitzer, la Giunta presieduta dal sindaco avv Angelo Sbrocca demanda al Dirigente del Settore dott. Vecchiarelli la predisposizione e sottoscrizione degli atti per la concessione, previo parere del Dirigente del Settore Quarto, ing. Matteo Caruso. Parere che il sottoscritto ha richiesto, ma che non gli è stato concesso. Nell’Atto Amministrativo a firma del dott. Vecchiarelli che autorizza l’utilizzo di n° 5 aule all’associazione anzi menzionata, 2in riferimento al parere, si legge : “la struttura non è dotata di idonei sistemi automatici di elevazione per persone a ridotta capacità motoria”, “le aule ed i servizi igienici del secondo piano sono caratterizzate da dimensioni e spazi idonei allo svolgimento delle attività didattiche”. “Si precisa, altresì, che sono incorso di rilascio la certificazione antincendio e l’accertamento dei requisiti di idoneità statica delle strutture portanti” (vedi allegato). Impedire alle persone con disabilità la possibilità di integrarsi nel tessuto sociale, oltre a rilievi di carattere giuridico, moralmente è BARBARICO. Inoltre emerge che le aule e i bagni sono idonei e i certificati NON sono in possesso ma in corso di rilascio. Anche se la mia richiesta non è stata evasa, la TRASPARENZA come l’acqua , trova altre strade. Leggendo il parere (in allegato) rilasciato dal Settore Quarto (LL PP) si notano delle LEGGERE discordanze con quanto riportato dal Dirigente: le 5 aule sono idonee come dimensioni ma sono impegnate da materiale di arredo scolastico e suppellettili, SARANNO STATI RIMOSSI? I servizi igienici sono parzialmente funzionanti e necessitano di interventi di manutenzione finalizzati al ripristino della piena efficienza, SONO STATI EFFETTUATI I LAVORI ? Infine si legge: “ Alla luce di quanto riscontrato e LADDOVE i locali in questione siano dotati della certificazione antincendio e siano state accertate i requisiti di idoneità statica delle strutture portanti, E’ POSSIBILE UTILIZZARE i locali del secondo piano per le attività didattiche in oggetto”.
Nell’atto amministrativo a firma del Dirigente Dott. Vecchiarelli non si evince se queste certificazioni, che di fatto decretano l’agibilità dello stabile, esistono oppure no ed è certo che la responsabilità ricade tutta sulla sua persona.
P.S. Questa vicenda, a mio avviso, GRAVISSIMA, oltre a rappresentare un atto di INCIVILTA’ nasconde di fatto una procedura contorta e per tali motivi è doveroso approfondire la questione.

Ciro Stoico.

Sindaco avv. Angelo Sbrocca la TRASPARENZA……”dov’ E’ ?” PARTE IIultima modifica: 2016-01-18T17:04:03+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento