A rischio la produzione di pomodoro nel basso Molise

Pomodoro.JPGLARINO – L’oro rosso, come definito quest’ortaggio così prezioso per la cucina mediterranea, e per l’economia agricola  del basso Molise,  negli scorsi anni ha subito vari e incresciosi problemi  di natura commerciale, speculazioni a danno dei produttori da parte di commercianti e industrie conserviere, la chiusura del conservificio Valbiferno, crisi di mercato dovute soprattutto a importazioni di concentrato di pomodoro cinese e  altre parti del mondo.

Quest’anno oltre ai problemi suddetti, assolutamente non risolti, ma neanche affrontati se ne aggiunge un altro, trattasi  della falena o tignola del pomodoro scientificamente chiamata – Tuta absoluta- un  lepidottero (farfallina) originaria del Sud-America che  è arrivata in Europa  nel 2006 nel 2009 in Molise, ma fino ad oggi gli attacchi non  hanno creato  danni gravi. Quest’anno  gli attacchi sono tali da compromettere non solo le coltivazioni di pomodoro, ma  anche di altre solanacee ( peperoni, melenzane, patate ). La lotta a questo insetto è abbastanza complessa, una femmina deposita oltre 200 – 250 uova sotto la lamina fogliare e in 4 giorni schiudono e le piccole larve penetrano i frutti facendo gallerie  profonde  rendendoli inutilizzabili. L’associazione  Agrivoluzione, in un incontro svoltosi recentemente, invita  e sollecita gli organi competenti, come CO.RE.DI. MO. ,  ARSIAM  e l’osservatorio fitosanitario dell’assessorato all’agricoltura, ad attuare tutte le misure per arginare  questa calamità, e cercare di salvare i campi non ancora compromessi. Agire con urgenza ! Ogni giorno perso  aumenta il rischio di vedere altre aziende agricole  in fallimento, e altra invasione non di insetti e patogeni, ma ancora più grave e pericolosa, l’ importazione di prodotti esteri  di dubbia qualità, attentatrice della nostra salute. Chi sta a braccia conserte e in silenzio è complice, favorevole, a patti internazionali deleteri come il Corridoio Verde e altri che hanno distrutto la nostra agricoltura.

Domenico Zeoli

presidente Agrivoluzione

A rischio la produzione di pomodoro nel basso Moliseultima modifica: 2013-07-31T18:49:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento