Come volevasi dimostrare.

 Marcello-DellUtri-01.jpgNoi, insieme a una cinquantina di milioni di italiani, all’innocenza di Dell’Utri non ci crediamo. Anzi pensiamo che Dell’Utri sia un collaboratore mafioso, che abbia fondato Forza Italia per inserire la mafia nella politica a livello istituzionale e che Berlusconi sia stato lo strumento con il quale tale disegno è stato realizzato.

Ne siamo intimamente convinti a causa delle circostanze, a causa delle molteplici testimonianze, a causa delle sue costanti e familiari frequentazioni mafiose, a causa della raccomandazione per l’assunzione di un mafioso pluriomicida come Mangano nella tenuta di Arcore di Silvio Berlusconi ( e della sua successiva definizione di “Eroe” in una pubblica intervista), a causa dei tempi e dei luoghi della carriera sua e di Berlusconi, a causa di tutto l’imponente impianto accusatorio che la procura di Palermo ha costruito in anni di attenta istruttoria. Naturalmente speravamo che tutto ciò potesse essere certificato, dopo due gradi di giudizio che lo avevano condannato, da una sentenza della magistratura nel processo che era in corso in fase di cassazione contro lo stesso Dell’Utri, ma nello stesso tempo, ammaestrati dall’esperienza di anni ed anni della cosa pubblica italiana, temevamo fortemente che avvenisse ciò che poi è avvenuto e cioè che alla fine si tirasse un bel colpo di spugna lasciando gli italiani nella delusione e la giustizia incompiuta! Ogni qualvolta la giustizia raggiunge personaggi di grande importanza come Marcello Dell’Utri, succede sempre che i relativi processi durano tempi biblici che avvicinano alla prescrizione, che le sentenze sono contraddittorie e che, alla fine nessuno di loro paga il fio delle proprie malefatte. Quali che ne siano le cause, questa è sempre la costante che contraddistingue gli iter processuali di questi personaggi ed il fatto che questa costante si realizzi vorrà pure dire qualche cosa..!! Pressioni politiche? Pressioni personali? Pressioni estorsive mafiose? Reali dubbi giuridici? Non sappiamo quali siano stati gli elementi che hanno deciso la Cassazione a cancellare anni ed anni di processi anche se conosciamo la facilità leguleia con la quale si possono interpretare i codici per giungere a sentenze le più diverse su di un caso specifico ..!!! Rimane il fatto che vogliamo ribadire e che cioè, che anche se ogni processo è naturalmente un caso a se, sempre, quando ci sono di mezzo personaggi di grande importanza e di grandi amicizie come Marcello Dell’Utri, alla fine essi passano senza danno attraverso le maglie della giustizia! Noi NON CI STIAMO!! Gridiamo forte il nostro scandalo, la nostra rabbia, il nostro dolore nel vedere trionfare l’ingiustizia, la connivenza, la più sfacciata supponenza di chi comanda e non accetta interferenze al proprio dominio! Vogliamo vendetta per lo stupro che la giustizia ha dovuto subire e ci auguriamo che, prima o poi, la sorte ci dia soddisfazione!

 Alessandro Mezzano

Come volevasi dimostrare.ultima modifica: 2012-03-16T15:21:00+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento