F.N. Fascismo vero o fasullo?

manifesto_elezioni_2008.jpgA vedere i comportamenti ed a sentire i pronunciamenti politici che Forza Nuova esprime di volta in volta pare quasi di percepire, sotto una superficie apparentemente di matrice Fascista, un certo non so che di strano e di subdolo che non ci convince e che risveglia in noi antichi sopiti sospetti di manovre curiali tendenti a snaturare la cristallina fede fascista per diluirla e snaturarla sino ad arrivare, alla fine, a trasformarla in qualche cosa di diverso o persino di antitetico.

E’ una sensazione “a pelle”, ma che ha la sua radice in un modo, secondo noi poco fascista, di F.N., di vedere le situazioni e di considerare gli avvenimenti. Manca l’ardire ed abbonda la speculazione intellettuale di marca quasi gesuitica, manca, come diceva Mussolini, l’azione che precede il pensiero perché sorretta da quella intuizione che nasce dall’anima e che va più veloce del cervello e che fu l’anima dello squadrismo ed abbonda il calcolo magari un poco Machiavellico figlio dell’utilitarismo che gela le pulsioni istintive del cuore. Viene quasi il sospetto di una manovra a lungo respiro per inglobare e neutralizzare in una destra pseudo fascista quei pochi rimasugli di Fascismo integrale che ancora sono vitali nel nostro Paese dopo 66 anni dalla fine della guerra, una manovra, per intenderci, del tipo di quella di “Democrazia Nazionale” voluta dalla P2 e finanziata allora da Berlusconi, ma fatta in maniera più intelligente, più subdola e più mimetizzata, di marca gesuitica, appunto. Un percorso a piccoli passi, con piccoli spostamenti dall’asse di rotazione dell’idea Fascista, tanto da spostarne, poco per volta, l’equilibrio verso altri orizzonti politici. Una presa di posizione antirisorgimentale in occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia oppure la difesa di un nemico giurato dell’Italia e soprattutto degli italiani come Gheddafi sono gli ultimi esempi di un atteggiamento che discosta parecchio da quello che dovrebbe essere un modo di vedere e di sentire Fascista! Può darsi che influisca sul nostro giudizio anche il nostro laicismo integrale che ci fa distinguere nettamente tra un progetto di stato e di società che vediamo come realtà pubblica e una qualsivoglia fede religiosa che consideriamo con rispetto, ma rigorosamente pertinente al privato di ciascuno dal quale non deve debordare e che non vede quindi di buon occhio la commistione che F.N. fa dei due aspetti e soprattutto la pretesa di imporre nel pubblico un aspetto privato e personale come la fede religiosa! Il tutto in ordine di principio senza entrare nell’aspetto storico recente che ha visto la chiesa cattolica tradire il Fascismo spendendo maledizioni e menzogne laddove ieri aveva elargito lodi e benedizioni! Per queste nostre posizioni siamo stati accusati, superficialmente e scioccamente, di “massoneria” e questo ci rattrista, non per l’accusa ridicola, ma perché accomuna gli accusatori a Berlusconi che ogni volta che qualcuno si dichiara non berlusconiano lo dichiara “ motu prorio” comunista ..! Se ci sbagliamo saremo i primi ad esserne felici e non ci peserà chiedere scusa per i nostri sospetti, ma non vediamo il perché di non essere attenti e prudenti per il caso che avessimo ragione. Il nostro, come del resto fu quello del Duce che se ne intendeva, è un Fascismo Nietzschiano basato sul sangue dell’Uomo e sullo spirito della terra ed è un Fascismo che prova una certa allergia all’odore dell’incenso…!! Detto tutto ciò, non siamo oggi in grado di dare un giudizio definitivo su F.N., ma stiamo in campana con l’occhio vigile e l’orecchio attento, pronti a cogliere eventuali stonature che possano stridere al nostro orecchio di Fascisti e basta!

 

Alessandro Mezzano

F.N. Fascismo vero o fasullo?ultima modifica: 2011-03-23T06:18:44+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento