“Melograno”, presentato bilancio sociale e di missione 2012 nel corso del convegno

MelogranoLARINO – Chi siamo, in cosa crediamo, cosa abbiamo fatto, come riteniamo giusto farlo. Sono queste le domande sottese alle risposte contenute nel Bilancio Sociale e di Missione 2012 del Centro di Servizio per il Volontariato “il Melograno”, presentato pubblicamente nel convegno “Operare in trasparenza”, svoltosi nella Sala della Comunità. Un documento, ha ricordato il presidente del CSV frentano Bianca Biondi, diventato una consuetudine consolidata dal 2006, che segue il principio della massima trasparenza, rispondendo al contempo all’esigenza di comunicare e rendicontare puntualmente a tutti gli stakeholders i risultati ottenuti e di fornire informazioni utili alla gestione e alla programmazione successiva. Aggiungendo subito dopo che anche il Bilancio 2012 muove dalla constatazione della diminuzione ulteriore dei fondi, pur senza intaccare la qualità dei servizi essenziali erogati alle associazioni di volontariato afferenti al Centro di Servizio di Larino. Al tavolo dei relatori anche il dottor Roberto Giusti, Coordinatore nazionale Consulta dei Comitati di Gestione il quale, nell’affrontare il tema di respiro nazionale “La rendicontazione sociale nei Centri di Servizio”, ha sottolineato la validità, ma anche le criticità dei bilanci sociali, partendo dalla constatazione che, allo stato attuale, ancora non esiste un modello univoco nazionale, adottato da tutti i Centri di Servizio d’Italia. Proprio per questo, il dottor Giusti ha rimarcato l’importanza dei bilanci sociali come strumenti capaci di raccontare ad una più vasta platea le attività svolte sul territorio con e per la gente, rendicontando in trasparenza tutte le spese, senza cadere nell’autoreferenzialità e nell’autocelebrazione dei soli risultati positivi. Pericolo sempre più lontano, nel momento in cui sarà pronto un modello unico di riferimento, al quale stanno lavorando di concerto la Consulta nazionale CO.GE ed il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio. Argomento ripreso anche dal dottor Lorenzo Maria Di Napoli, Presidente del CO.GE. Molise, nell’incentrare il suo intervento sull’efficienza ed economicità della gestione dei Centri, soprattutto in un momento di grave crisi economica, ma anche del sistema di welfare nazionale, che porterà, a breve, alla nascita di un solo Centro di Servizio per la Regione Molise, in luogo dei tre esistenti. Una sfida che, per il Presidente del CO.GE. molisano, dovrà portare a privilegiare le positività del volontariato regionale, rendendo il sistema CSV più snello e vicino alle esigenze della popolazione, salvaguardando l’autonomia territoriale degli interventi, valorizzando sempre più le professionalità e le risorse interne dei Centri di Servizio. L’incontro, come di consueto, si è chiuso con un dibattito pubblico, nel corso del quale i cittadini ed i volontari presenti hanno interloquito con i relatori su diversi temi afferenti il volontariato molisano.

 

“Melograno”, presentato bilancio sociale e di missione 2012 nel corso del convegnoultima modifica: 2014-02-28T08:22:56+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento