Guardia di Finanza: sequestri e denunce dal capoluogo alla costa

Finanza.jpgTERMOLI – Operazione ad ampio raggio condotta dai Baschi Verdi della Compagnia di Campobasso, dal Capoluogo fino alla dorsale adriatica della Regione. Le attività, supportate dalle unità cinofile e coordinate dal Comando Provinciale di Campobasso, sono state orientate alla prevenzione e repressione dei traffici illeciti nel loro complesso, con particolare riguardo al settore stupefacenti.

A Termoli, un giovane minorenne è stato sorpreso dai Militari con 50 grammi di hashish. La successiva perquisizione domiciliare, ha consentito il rinvenimento e l’ulteriore sequestro di 15 grammi di stupefacente (hashish e marijuana), 4 piante di canapa indiana del peso complessivo di gr. 331, 2 bilancini di precisione, 1 telefono cellulare, un coltello e vario materiale destinato al confezionamento delle dosi. A carico del ragazzo di 17 anni, i Finanzieri hanno redatto apposita informativa di reato alla Procura dei Minori di Campobasso.  Altre quattro persone, sorprese con modeste quantità di hashish e cocaina, sono state segnalate alle competenti Autorità prefettizie. A Campobasso, invece, i Baschi Verdi hanno individuato e bloccato quattro giovani, originari della provincia di Foggia, a bordo di due automezzi privi di copertura assicurativa. In una delle vetture, sono stati individuati arnesi e strumenti da scasso, a fronte dei quali gli occupanti non hanno fornito alcuna giustificazione. In ragione degli specifici precedenti (reati contro il patrimonio) due di essi sono stati denunciati alla locale Procura per il reato di possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli. Una specifica segnalazione è stata invece inoltrata alla Questura di Foggia ai fini di ogni valutazione di competenza finalizzata all’adozione di misure di prevenzione personali. Entrambi gli automezzi sono stati sequestrati.

Guardia di Finanza: sequestri e denunce dal capoluogo alla costaultima modifica: 2013-09-30T15:22:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento