Di Brino: “Solidarietà ai carabinieri alla donna incinta coinvolti nella sparatoria di ieri dinanzi a Palazzo Chigi”

Sparatoria.jpgTERMOLI – “Esprimo piena e sincera solidarietà a nome mio e dell’intera Amministrazione comunale ai Carabinieri e alla donna incinta coinvolti ieri nella sparatoria avvenuta dinanzi a Palazzo Chigi a Roma”. Queste le parole del sindaco di Termoli Basso Antonio Di Brino all’indomani del gesto disperato di un uomo di 49 anni che si è presentato ieri dinanzi alla sede del Governo italiano, a Roma, rivolgendo una pistola contro i militari dell’Arma e contro i passanti. 

“Purtroppo – continua Di Brino – il monito rivolto dal sottoscritto alcuni giorni fa a tutti gli eletti in Parlamento, in occasione del messaggio augurale indirizzato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha trovato riscontro nella realtà evidenziando le crescenti tensioni sociali sempre più visibili nel nostro Paese. Mi auguro che la classe politica nazionale e locale sappia ritrovare il senso della realtà e quello dell’unità utili, oggi più che mai, a dare risposte concrete ai cittadini italiani. L’invito che rivolgo inoltre agli amministratori, alle associazioni di categoria, agli operatori dell’informazione, è quello di non esacerbare i toni della normale dialettica politica o del  sano diritto di critica, al fine di non alimentare inutili e deleteri focolai di risentimento”.

Di Brino: “Solidarietà ai carabinieri alla donna incinta coinvolti nella sparatoria di ieri dinanzi a Palazzo Chigi”ultima modifica: 2013-04-30T10:06:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento