Trivellazioni, Di Brino attacca il governo per il rilascio dell’autorizzazione alla Petrolceltic.

trivellazioni.jpgTERMOLI – In relazione alla notizia divulgata in questi giorni dagli organi di informazione nazionali e locali, circa l’autorizzazione rilasciata dal  Ministero dell’Ambiente alla  multinazionale Petrolceltic, al fine di  effettuare introspezioni sui fondali situati al largo della costa adriatica e vicino alle Isole Tremiti, interviene il sindaco di Termoli, Basso Antonio Di Brino.

   “E’ a dir poco sconcertante come il governo Monti continui ad imporre di tutto sulla testa degli italiani e delle comunità locali. Negli ultimi due anni abbiamo lottato con tenacia affinché le perforazioni petrolifere nel mare Adriatico, ad opera della Petrolceltic, venissero debellate. Nonostante l’imponente manifestazione del 7 maggio 2011, organizzata nel piazzale del nostro porto cittadino in collaborazione con tutte le regioni, provincie, comuni costieri interessati, associazioni e comitati ambientalisti, cittadini, e alla quale prese parte anche l’amico Lucio Dalla, il governo continua ad andare avanti senza tener conto della voce di chi il mare Adriatico lo ama davvero e vuole proteggerlo. Siamo assolutamente contrari alle trivellazioni, lo abbiamo ribadito più volte e continueremo a farlo. Ci muoveremo in tutte le direzioni contro questa autorizzazione ministeriale, soprattutto in quelle legali perché è a dir poco strano che, a ciel sereno, come un blitz,  sia arrivata l’autorizzazione a procedere alle ricerche di idrocarburi, soprattutto considerando che dopo la manifestazione  della vicenda non se n’è più parlato. Valuterò con i dirigenti del Comune il da farsi per contrastare tale iniziativa, visto che già nel giugno del 2011 la Giunta comunale, al fine di evitare il rischio di tale insediamento, aveva ritenuto opportuno sostenere e difendere, anche in via giurisdizionale, con apposito ricorso, le ragioni dell’Ente e della Collettività, autorizzando  il  sottoscritto a costituirsi in giudizio per impugnare il decreto emanato dal Ministero dell’Ambiente. Una decisione necessaria e coerente con gli impegni assunti dall’amministrazione con la comunità, al fine di salvaguardare la sicurezza e l’equilibrio del nostro territorio; un patrimonio comune che abbiamo ereditato e che abbiamo la responsabilità di difendere e trasmettere alle future generazioni”. 

Trivellazioni, Di Brino attacca il governo per il rilascio dell’autorizzazione alla Petrolceltic.ultima modifica: 2012-08-31T15:08:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento