Diritto di veto??

 logo_onu.jpgQuando l’ONU fu costituito dopo la seconda guerra mondiale, doveva essere un consesso di  Nazioni che, con parità di diritti e su di un piano di eguaglianza democratica, avrebbe controllato la politica mondiale per evitare quelle ingiustizie e quei soprusi che sono la causa delle guerre tra i popoli ed evitare appunto che le vertenze internazionali si risolvessero in altre guerre.

Le potenze che la guerra avevano vinto si autoproclamarono “più uguali degli altri” come i maiali della “fattoria degli animali” del romanzo di Orwell e pretesero di avere il diritto di veto sulle decisioni dell’ONU qualora queste non fossero in sintonia con il loro modo di vedere. Fu evidentemente un atto di prepotenza e di supponenza che già in partenza snaturava la natura e gli scopi dell’ONU, ma fu accettata, sebbene “ob torto collo” in ossequio a coloro che “avevano salvato il mondo e la democrazia”…. Da allora sono passati quasi 70 anni e la politica mondiale ha visto evolversi le situazioni in modo talmente grande e significativo che quasi nulla è rimasto come era prima. E’ rimasto il “Diritto di veto” delle cosiddette grandi potenze che pretendono tuttora di essere determinanti negli assetti dei popoli e delle nazioni quasi ne fossero i tutori o i padroni! Russia, Usa, Inghilterra, Francia e Cina hanno tuttora il diritto di impedire che gli altri 188 Paesi membri dell’ONU possano prendere decisioni che ad essi siano sgradite e questo cozza contro qualsiasi principio di democrazia, di eguaglianza e di giustizia! Forse che Russia, USA, Francia Inghilterra e Cina sono più civili o hanno una democrazia storicamente più evoluta o sono nazioni più sagge, o i loro cittadini sono più intelligenti o non hanno mai fatto soprusi e guerre ingiusti ad altri popoli, o la mano di Dio privilegia i loro governi ponendoli al di sopra degli altri? Non ci pare proprio per cui il privilegio di cui godono è ingiusto, antidemocratico e condannabile! E se pure hanno preteso tale privilegio sfruttando la loro posizione di vincitori della seconda guerra mondiale, quanto a lungo nel tempo tale privilegio deve durare? Forse che è diventato un diritto ereditario per tutte le generazioni a venire? Ed in base a quale principio? Sarebbe ora che in un mondo che sta vedendo ancora le guerre, le prepotenze, le ingiustizie che le cronache ci evidenziano quotidianamente e che certificano oltre tutto il totale fallimento della guida e del potere delle grandi potenze, cessasse del tutto un privilegio che non ha mai avuto ragione di essere e che impedisce all’ONU di svolgere le sue funzioni secondo il suo statuto! Abbiamo visto in questi anni le nazioni con diritto di veto esercitare tale diritto per difendere interessi particolari in contrasto con lo spirito dell’ONU ed ancora oggi vediamo che gli USA intendono esercitarlo per impedire alla Palestina di diventare uno Stato solamente in ossequio alla propria politica di totale sottomissione agli interessi di Israele ( che ricordiamo come fu riconosciuto come stato nonostante la sua posizione di illegittimità internazionale e nonostante lo fosse diventato con il sostegno del terrorismo dell’IRGUN e dell’AGANA’ ) e non certo nell’interesse del popolo Palestinese! E’ ora di finirla con i privilegi dei maiali “più eguali degli altri”. Se l’ONU deve continuare ad esistere deve avere più potere decisionale, più potere militare per fare rispettare le sue decisioni ed essere composto da Stati con eguali diritti e senza privilegi per nessuno!

 

Alessandro Mezzano


 

Diritto di veto??ultima modifica: 2011-09-26T07:51:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento