A Termoli è vietato morire!

13932919_640750092748636_3391815787775742207_nSono mesi che ci domandiamo quali pene debbano espiare ancora i cittadini termolesi affinché finiscano le tante difficoltà che devono affrontare a causa dell’ Amministrazione Sbrocca, difficoltà che ormai sono riuscite a varcare anche la sacralità del cimitero. Il sindaco avv. Angelo Sbrocca, con un atto perentorio, un decreto del 08/08/2016, ha requisito temporaneamente ai legittimi proprietari 25 loculi motivando l’atto in funzione di ”provvedimenti contingibili ed urgenti a salvaguardia dell’igiene pubblica”. Ci chiediamo quali forze della natura si siano abbattute sulla nostra città, rendendo necessario questo provvedimento: un terremoto, uno tzunami, un tornado? Decisamente No, sulla città si è invece abbattuta la superficialità di un’ Amministrazione che ha preferito la gestione delle emergenze, disinteressandosi dei problemi atavici che la città vive. Il cimitero è saturo, non possiede più disponibilità di loculi liberi e questa criticità si sarebbe potuta e dovuta prevedere facilmente con largo anticipo, semplicemente confrontando il numero di loculi ancora liberi con la media annuale dei cittadini termolesi che passano a miglior vita. In funzione del confronto numerico sarebbe stato doveroso mettere in campo una seria programmazione finalizzata alla risoluzione preventiva e lungimirante del problema inerente la mancanza di loculi cimiteriali. Evidentemente così non è stato. È inoltre opportuno evidenziare un altro aspetto di questa vicenda grottesca, indecoroso e rappresentato dal fatto che i soggetti su cui grava la requisizione dei loculi purtroppo non sono stati informati personalmente. Provate ad immaginare la scena di un’anziana persona che recandosi al cimitero per portare un fiore al proprio congiunto defunto si ritrova il loculo accanto, destinato alla propria dipartita, occupato. Insomma, una scelta che dimostra tra le altre cose anche una forte mancanza di sensibilità nei confronti dei sentimenti affettivi dei termolesi. Sig. Sindaco, con la sua Amministrazione i cittadini di Termoli hanno vissuto già tante, troppe problematiche considerato anche che siamo a metà mandato, per quanto tempo dovranno ancora patire?

P.S c’è tempo per tutte le cose..

Ciro Stoico & Andrea Salome

A Termoli è vietato morire!ultima modifica: 2016-08-10T16:34:12+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento