I loculi della “Lego” Quinto Atto

1A Termoli non c’è più pace nemmeno per i morti, se la fede cattolica suggerisce che dopo il trapasso terreno, l’anima possa finalmente trovare la pace eterna, questo non accade di certo per le spoglie di alcuni cittadini passati a miglior vita le cui famiglie non riescono a garantir loro una degna sepoltura o tumulazione nel cimitero comunale. L’amministrazione comunale presieduta dal sindaco avv. Angelo Sbrocca per ovviare alla drammatica emergenza dei loculi, con Delibera di Giunta n° 33 del 09 marzo 2016 prende “atto” della volontà del Dirigente LL PP di indire un nuovo bando di gara per l’attribuzione di n° 49 suoli cimiteriali (Lato Sud) sui quali verranno realizzate delle cappelle gentilizie private. Il costo posto a base di gara pubblica per ogni singola concessione è di euro 7.700,00. Queste assegnazioni garantiranno un introito per le casse del comune per circa euro 377.300,00, somme che mi auguro verranno impiegate per la realizzazione del nuovo blocco loculi. A differenza di quello che declamava il principe de Curtis nella sua poesia più famosa :”A morte ‘o ssaje ched”e?…è una livella ” la sepoltura nel nostro comune invece è diventato un privilegio per pochi, fatto già evidenziato da alcuni organi di stampa locale. Negare ad un solo cittadino una degna sepoltura per il proprio caro defunto, così come sta accadendo qui a Termoli, è un atto barbarico e incivile. E’ inverosimile pensare che la Struttura Tecnica non abbia monitorato il numero dei loculi residui e segnalato da tempo al Dirigente competente la loro carenza che si è trasformata, ovviamente, in emergenza incombente. Purtroppo però le soluzioni adottate da questa amministrazione non sono servite ad evitare l’emergenza ma a tamponarla .Inoltre, come si evince dalla tavola allegata, la realizzazione dei 40 loculi “provvisori”, utili ad arginare l’emergenza, è ricaduta sull’area destinata alle cappelle gentilizie private senza che ci sia stata la preventiva variante del piano regolatore cimiteriale approvata dal consiglio comunale.
Per meglio comprendere l’inerzia di questa amministrazione voglio evidenziare che il visto tecnico sulla deliberazione sopra citata è stato posto dal Dirigente ai LL PP arch. Mandrile in data 13 gennaio 2016 . Ulteriore perdita di tempo le cui nefaste conseguenze, come al solito, ricadranno esclusivamente sui cittadini
P.S. Fatto curioso e degno di evidenza: l’assessore Ferrazzano ha abbandonato la seduta di Giunta

Ciro Sroico

I loculi della “Lego” Quinto Attoultima modifica: 2016-03-24T11:57:17+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento