I loculi della “LEGO” Quarto Atto

972112_1021855957896547_1060691449817169870_nNei giorni scorsi si è celebrata la festa del papa e tutti siamo stati impegnati con gli auguri, chi in processione per assistere agli altari di S. Giuseppe, chi invece a mangiare le zeppole e tappezzare facebook dei lavoretti dei più piccoli. Alcuni nostri concittadini e non solo, purtroppo, per poter rivolgere un pensiero al proprio papà si sono dovuti recare al cimitero. Davanti ad una lapide, dopo aver deposto dei fiori e con la mente catapultati nel passato, si sono rivolti al caro defunto. Avere una lapide, uno spazio seppur piccolo dove poter rivivere momenti passati ed eventualmente piangere è un diritto che oggi qui a Termoli viene maldestramente negato dall’incapacità di questa amministrazione che confonde il prorogare con l’amministrare e perché applica soluzioni provvisorie al posto di quelle definitive. Nei 20 mesi di mandato appena trascorsi l’amministrazione si è impegnata a realizzare una parte di programma, peccato però che sia quello dell’ex Sindaco GRECO. Abbiamo affrontato più volte le criticità dell’opera “provvisoria” dei 40 loculi realizzati con pezzi prefabbricati amovibili ed era scontato che gli Enti preposti avrebbero avuto difficoltà oggettive a rilasciare le necessarie autorizzazioni. Le conseguenze di così tanta superficialità le apprendiamo dai giornali: alcune famiglie nonostante abbiamo ripetutamente sollecitato una soluzione presso la struttura tecnica del Comune di Termoli a distanza di 10 giorni non riescono a garantire al caro defunto una degna sepoltura. Ma mentre tutto questo accade, l’unica azione che il “NUOVO” Dirigente del Lavori pubblici, responsabile delle manutenzione e gestione del cimitero sta cercando di intraprendere è quella di TRASFERIRE la patata bollente al settore PATRIMONIO. E’ palese che la responsabilità di quanto sopra è da attribuire totalmente al sindaco avv Angelo Sbrocca perché è la logica conseguenza della completa assenza di un’adeguata programmazione. La sua disaffezione nei confronti dei cittadini e la totale incapacità di perseguire il bene comune sono ormai sotto gli occhi di tutti. Infine e con mio “stupore” Il 19 marzo passato, dopo esser rientrato a casa e dopo essermi seduto a tavola con la mia famiglia, sono andato alla ricerca delle letterine dei miei figli sia sotto il piatto e sia nelle immediate vicinanza ma il risultato è stato deludente. Dopo un attimo, alzando gli occhi, ho letto una scritta sullo schermo della TV……

Forse sto sbagliando in qualcosa!!!!!

Ciro Stoico

I loculi della “LEGO” Quarto Attoultima modifica: 2016-03-21T08:15:15+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento