Il sindaco, il Vescovo e………”l’Offerta” Parte II

12400617_1709445462626263_4851108157124697014_nCome già esposto in precedenza, in occasione delle festività natalizie, nella sala consiliare del comune di Termoli, l’Amministrazione organizza un momento conviviale con i dipendenti, per i consueti scambi di auguri. Per l’occasione a presidiare l’evento è stato invitato il Vescovo Mons. DE LUCA. Solo successivamente e grazie alla pubblicazione sull’ Albo Pretorio della Determinazione nrg 1867 del 14/12/2015 abbiamo appreso che il sindaco avv. Angelo Sbrocca ha elargito un’offerta di 300 euro al nostro Vescovo . Si legge nell’Atto Amministrativo che è stato possibile grazie all’art 7 del Regolamento delle spese di Rappresentanza, senza però nessuna indicazione del 12507356_1709445485959594_835766083604086643_ncomma e/o lettera. Successivamente constatato che l’art 7 anzi citato, (in allegato), consta di 1 comma e 13 lettere mi domando: qual è la lettera che prevede l’”OFFERTA”? Sarà la lettera a) non credo… la lettera c) nemmeno …la lettara e) gemellaggi, NO. Sarà mia colpa, ma non trovo una lettera del comma 1 che preveda un ‘OFFERTA in denaro. A una notizia simile quale sarebbe il commento di Emilio …………………
Per senso civico credo sia doveroso approfondire la vicenda nelle sedi opportune.

P.S. Il termine “dono” si può riferire a qualunque cosa fatta liberamente e spontaneamente, atta a rendere l’altro più felice o meno triste, come ad esempio un favore, un atto di perdono o di gentilezza
Ciro Stoico

Il sindaco, il Vescovo e………”l’Offerta” Parte IIultima modifica: 2016-01-14T17:28:33+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento