Pa Digitale Adriatica srl un altro ……..Tassello.

12049154_931187540296723_3756865129332636902_nIl nuovo software Urbi smart fornito dalla Pa Digitale Adriatica di Campobasso, ad oggi non consente nè ai cittadini, nè tanto meno ai dipendenti di accedere agli atti amministrativi antecedenti gennaio 2015. Il 27 agosto c.a la dott.ssa Fauzia dichiarava che il nuovo sito è: “in linea con la tanto richiesta Trasparenza Amministrativa”. No comment. Questa situazione oltre a calare il sipario sulla trasparenza, ha ammainato la tanta sbandierata LEGALITA’.
Il Segretario Generale con un atto amministrativo datato 16 settembre 2015 ha “accantonato” il corrispettivo annuo dovuto alla ditta sopra citata, cosi da poterla pagare. Mi domando pagare cosa?
Chi risarcisce i cittadini Termolesi per i disservizi creati da questa scelta dimostratasi scellerata fatta dalla Giunta presieduta dall’avv. Angelo Sbrocca?
Facciamo un piccolo passo indietro, gli atti amministrativi che assegnano l’appalto Tramite “ cottimo fiduciario” sono identici a quelli di un altro comune, Minervino Murge, stranamente e solo per caso anche in quest’ultimo comune, l’incarico è stato affidato alla Pa Digitale. I Pacchetti offerti dalla Pa Digitale Adriatica non coincidono con quelli contenuti negli atti amministrativi, ci hanno offerto le mele abbiamo acquistato le pere. Il costo annuo sostenuto dal comune di Termoli è il doppio del costo sostenuto dal comune di Santa Croce di Magliano, per gli stessi IDENTICI pacchetti.
Infine, nonostante il ricorso presentato dalla società Halley è stato respinto, il comune di Termoli è stato condannato al pagamento (50%) delle spese processuali per queste motivazioni: “Il comportamento non sempre collaborativo tenuto dall’Amministrazione che ha omesso di comunicare alla ricorrente in sede di accesso tutti i documenti rilevanti della gara e ha depositato in giudizio la determina a contrarre a distanza di quattro mesi dall’avvio del giudizio, costituisce ragione eccezionale per disporre la compensazione delle spese del presente giudizio”

Concludo: sindaco avv Angelo Sbrocca, il comune di Termoli ha affidato l’incarico per la miglior difesa dell’Ente, contro il ricorso del Halley , all’avv. De Robertis con studio a Bari in via Pizzoli n 8. Le domando: “chi HA SOSTITUITO l’avv De Robertis nelle varie udienze?” Se lei sarà troppo impegnato per rispondere ai cittadini lo farò IO.
Ciro Stoico

Pa Digitale Adriatica srl un altro ……..Tassello.ultima modifica: 2015-09-26T13:12:20+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento