Piattaforme petrolifere Edison devono pagare l’Ici

Piattaforme.jpgTERMOLI – Una sentenza che passerà alla storia quella emessa dalla Commissione Tributaria del Molise la quale ha stabilito che gli impianti dell’Edison al largo della costa termolese sono  in acque territoriali e non internazionali.

Per questo motivo la società è tenuta a pagare l’Imposta Comunale sugli Immobili per le annualità che vanno dal 1999 al 2004. Lo ha annunciato il sindaco Antonio Basso Di Brino il quale ha sottolinerato come la: “Commissione ha deciso che Edison deve pagare quasi 11 milioni di euro, meno le spese di esecuzione e del servizio prestato dalla società si riducono a più di sette milioni di euro, si tratta di soldi che stiamo incamerando ma che non possiamo utilizzare perché siamo in attesa del terzo giudizio di Cassazione e credo passeranno anni prima che il contenzioso sia concluso in via definitiva”. Situazione questa che comunque consentirà all’amministrazione comunale “di non andare più in anticipazione di cassa con un notevole risparmio che ci dà in qualche modo tranquillità sui bilanci. Se non ci fosse stata questa sentenza positiva – ha detto il Sindaco – questa voce doveva essere cancellata e quindi ci sarebbe stato uno squilibrio”. In tutta la vicenda Di Brino ha sottolineato che Termoli “è il primo Comune italiano a vincere una sentenza di secondo grado e questo potrebbe aprire a livello nazionale la questione sull’obbligo delle società delle piattaforme di pagare l’imposta al Comune”.

Piattaforme petrolifere Edison devono pagare l’Iciultima modifica: 2013-10-31T16:14:00+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento