Attività dei carabinieri del Comando Provinciale di Campobasso

Carabinieri.jpgA Campobasso  i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione di reati predatori, hanno controllato tre persone originarie di Napoli,  già censite: D.R.C., 54enne, C.A., 25enne e C.A., 45enne ; non essendo in grado di fornire valide giustificazioni circa la loro presenza in città, i tre venivano segnalati alla Questura di Campobasso ai fini dell’emissione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio e divieto di ritorno.

A Montenero di Bisaccia i militari della locale Stazione, a conclusione delle indagini avviate a seguito della denuncia presentata il 22 settembre scorso da un 52enne del luogo,relativa al furto della propria moto apecar che custodiva all’interno del garage, hanno denunciato a piede libero per furto aggravato D.S.R., 26enne del luogo già censito,  essendo emersi suo carico inconfutabili elementi colpevolezza. Infatti gli immediati accertamenti  eseguiti da parte degli operanti permettevano di rinvenire nelle adiacenze dell’ abitazione di proprietà del predetto l’apecar che veniva restituito al legittimo proprietario. A Bonefro i militari della locale Stazione hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza H.S.M., 30enne rumeno residente a Montelongo (CB), il quale veniva controllato mentre era alla guida della propria autovettura Audi A4 e risultava positivo al test dell’etilometro con un tasso di 2,64 gr/lt; la patente di guida è stata ritirata e l’automezzo sottoposto a sequestro amministrativo. I militari della Stazione di Montefalcone nel Sannio, a conclusione delle indagini scaturite dalla denuncia presentata dal sindaco del  comune di Montemitro, titolare di un frantoio in contrada Macchie, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di truffa, A.S., 36enne da Trezzano sul Naviglio (MI). L’uomo veniva individuato quale acquirente, mediante contatti telefonici, di un quantitativo di 40 quintali di olio di oliva pagati con assegno circolare dell’importo 20.000 euro risultato poi provento di furto. A Bojano i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno denunciato in stato di libertà D.P.R., 23enne del luogo, in quanto veniva trovato in possesso, nei pressi di un terreno adiacente la propria abitazione, di 3 piante di cannabis indica dell’altezza di metri 1.80 circa, nonchè di una pianta in vaso della medesima fattispecie, dell’altezza di circa 30 cm, tutte sottoposte a sequestro. Sempre i Carabinieri di Bojano hanno denunciato, per il reato di possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso, R.M., 31enne da Jelsi, già censito, in quanto, all’esito di perquisizione veicolare e personale, veniva trovato in possesso, senza giustificato motivo, di attrezzature atte allo scasso che sono state sequestrate.

Attività dei carabinieri del Comando Provinciale di Campobassoultima modifica: 2013-09-25T16:34:00+02:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento