Confimpresa Molise invita i parlamentari eletti in regione a prestare attenzione alle PMI

confimpresa.jpgCAMPOBASSO – Ci rivolgiamo, da queste pagine, ai parlamentari neo eletti nel territorio regionale del Molise ( Berlusconi compreso, che ha “scelto” di rappresentare il popolo molisano al Senato della Repubblica) per chiedere “particolare attenzione”  per le imprese del settore commercio, del turismo, dell’artigianato, dei servizi e delle PMI più in generale, e per esprimere il grave disagio dell’intero comparto. Intendiamo sollecitare la loro attenzione e li invitiamo a formulare proposte. 

Anche chi non ha specifica competenza in materia economica verifica, nel quotidiano, come ci sia un costante aumento del calo dei consumi, della perdita del potere di acquisto, dell’aumento della disoccupazione e dell’indice di povertà delle famiglie, nonché del numero di imprese che non riescono più a rimanere sul mercato. A questi dati si affianca la percezione chiara dello sconforto, dello smarrimento e della rabbia crescente degli imprenditori, provati  duramente da quanto sta accadendo e delusi dalle tante, troppe promesse fatte in passato e mai passate alla fase di realizzazione. In tutto questo noi- che tastiamo il polso giornalmente ai nostri “pazienti” – vediamo un pericolo reale che  è quello di veder messa a rischio la coesione sociale del Paese. Da queste pagine, dunque, l’auspicio che vengano dati segnali chiari di governabilità, stabilità ed affidabilità recuperando il valore culturale e sociale dell’impresa, anche se di piccole dimensioni, guardando ad essa come ad una fonte di opportunità di occupazione e creazione di ricchezza e sviluppo. Ci permettiamo di “suggerire” alcune priorità, nella disamina delle problematiche e nel tentativo di procedere ad  un “risanamento concreto del settore”: la revisione di strumenti quali l’aggiornamento e la formazione, l’accesso all’innovazione e l’attivazione di sinergie favorite da reti di filiera e di territorio;vi è, inoltre,  da alleggerire il carico fiscale, la flessibilità del mercato del lavoro e il ripristino delle condizioni di liquidità di mercato ed accesso al credito, anche rispetto alle scadenze della Pubblica amministrazione. Siamo consci di non essere i depositari delle “verità” e , però, la “tanta esperienza” che ci ha sempre visti impegnati nel settore del terziario, ci mette in condizione di affermare che: solo in questo modo si potrebbe creare nuova occupazione e favorire maggiore produttività. Senza sconfinare in “campi che non ci appartengono”, riteniamo, comunque, di dover fare una raccomandazione che riguardala necessità di dare precisi segnali sul piano della credibilità e del contenimento dei costi della spesa pubblica. In detto contesto, sollecitiamo una forte riduzione dei costi della politica, in un’ottica di rispetto delle difficoltà di famiglie ed imprese,  il recupero di risorse anche con la dismissione del patrimonio pubblico e la crescita di fiducia nei confronti del turismo, settore che, senza grandi investimenti, può far crescere il Pil del Paese. Buon lavoro, Parlamentari molisani….. ed un arrivederci (sentirci) per la verifica!

Luigi Zappone

Confimpresa Molise invita i parlamentari eletti in regione a prestare attenzione alle PMIultima modifica: 2013-03-30T11:16:00+01:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento