La Net Italia srl e il consigliere DI GIOVINE.

1Il comune di Termoli a seguito della richiesta presentata dalla Net Italia srl ha corrisposto alla stessa la somma di 13.019,19 euro come rimborso dei permessi concessi nel periodo settembre-novembre 2016, al proprio dipendente, il consigliere Francesco DI GIOVINE. Oltre QUATTROMILA euro mensili. Volendo determinare il costo complessivo che grava sulle tasche dei cittadini, bisogna aggiungere al rimborso il corrispettivo in GETTONI di presenza liquidato al consigliere/ dipendente. Purtroppo questo dato non è possibile estrapolarlo in quanto alle determinazione di liquidazione dei consiglieri pubblicate sull’albo pretorio del comune di Termoli viene sistematicamente OMESSA la pubblicazione dell’allegato, da dove si sarebbe potuto evincere il costo mensile, per ogni singoli consigliere, gravante sui cittadini.
Considerata l’entità del rimborso, 4.340 euro mensile riconosciuto alla Net Italia srl di cui il consigliere Di Giovine possiede il 99% delle quote aziendale (visura camerale aggiornata al 18/01/2016) è facile dedurre che il consigliere Di Giovine oltre a richiedere alla propria azienda i permessi per presiedere le commissioni consiliari e i consigli comunali, richiede ulteriori 24 ore. Il D.lgvo 267/2000 consente ai capigruppo consiglieri di richiederle, sarebbe doveroso e rispettoso portare a conoscenza dei cittadini, di come vengono impiegate.
Il consigliere Di Giovine dipendente della Net Italia è stato amministratore unico della stessa società dal 05 dicembre 2002 al 03 febbraio 2010; il 14 aprile 2010 viene eletto consigliere e il 19 aprile, dopo 5 giorni diventa PROCUTATORE, passando da Amministratore a “Dipendente”. Lo stesso giorno ( 03 febbraio 2010) diventa amministratore unico il sig. Mascia Emilio, presumo un LAUREATO con molta pazienza considerando il fatto che il consigliere Di Giovine è anche membro del direttivo della Net Energy. I fatti sopra descritti non hanno bisogno di commenti e per questo motivo mi limiterò a citare una circolare dell’ INPS, la n 179 del 8 agosto 1989, con la quale viene chiarito che per la configurabilità di un rapporto di lavoro subordinato è necessaria la sussistenza del vincolo di subordinazione e cioè l’assoggettamento al potere direttivo, di controllo e disciplinare dell’organo di amministrazione della società nel suo complesso.

Ciro Stoico

La Net Italia srl e il consigliere DI GIOVINE.ultima modifica: 2017-02-10T05:56:00+00:00da ereticus3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento